BitcoinRegs Logo
Investire in Bitcoin 2018 Migliori criptovalute 2018 INVESTI ORA

Prestiti in Bitcoin

Bitcoin ha senza dubbio rivoluzionato il mondo della finanza e dell'economia, e tra le novità che questa cryptomoneta porta con sé sono i prestiti / finanziamenti.

Bitcoin ha rivoluzionato il mondo della finanza e dell’economia. Sempre più investitori scelgono questa crypto come puntata vincente ma, specialmente per i neofiti, iniziare a fare trading può essere difficile. Il primo problema che si palesa è quello di dovere acquistare uno o più token, e di non avere la liquidità necessaria. In questo caso, i piccoli investitori retail possono usufruire dei prestiti in Bitcoin.

Dall’altro lato, chi vuole prestare Bitcoin fa un investimento, e come qualunque attività del genere occorre considerare i rischi: si potrebbero perdere i BTC, e quindi parte del proprio capitale, specialmente se si prestano tutti ad un solo peer. Il suggerimento è quello di spalmare la quantità di criptovaluta che si è disposti a cedere in prestito in modo da potersi affidare a più richiedenti, così da minimizzare i potenziali rischi.

Lending Bitcoin: cos'è

Il lending in italiano si traduce con "prestito", e rappresenta un vero e proprio finanziamento di criptomoneta.

Per chi lo ottiene, il lending permette di ottenere una certa somma in BTC da usare per qualunque altra finalità, mentre per chi presta criptovalute, il vantaggio è quello di avere un guadagno passivo sul denaro prestato.

Come prestare Bitcoin e migliori siti

Esistono due modalità di prestito: una, per così dire, più istituzionale, e una tra privati, che può essere un’ottima opportunità di guadagno per chi ha qualche moneta in più da far fruttare in maniera passiva.

CryptoBank: piccoli prestiti veloci

Cryptobank-International è una compagnia della società  SERVICES DIGITAL CURRENCIES GROUP LIMITED LTD, una sorta di banca virtuale che tratta i Bitcoin come fossero valuta FIAT, soprattutto nell’ambito del microcredito.

CryptoBank offre piccoli prestiti veloci: entro 48 ore si potrà ricevere una somma di BTC sul proprio digital wallet pari a massimo 140 euro. Le commissioni ammontano a 35 euro, e il debito deve essere estinto entro 30 giorni dall’erogazione. Si tratta di una grande comodità per chi, ad esempio, ha bisogno di acquistare qualcosa online ma non ha il credito sufficiente.

Attenzione: questi prestiti lampo sono un servizio disponibile solo per i correntisti. In tutti i casi, aprire un conto corrente è gratuito e non ci sono spese mensili.

Per richiedere un prestito è sufficiente compilare il form sul sito dell’istituto con i propri dati: si sarà ricontattati da un consulente entro 24 ore.

Prestiti in Bitcoin tra privati

Effettuare prestiti tra privati è una delle soluzioni più interessanti, vantaggiose e rischiose allo stesso tempo. Vediamo subito perché. Il termine tecnico è quello di Bitcoin Lending, e consente a chi presta i token di potere guadagnare, come accennato all’inizio, in maniera passiva.

Questo genere di prestito viene gestito da piattaforme dedicate in maniera peer-to-peer; si parla infatti di P2PL. I siti non sono intermediari, ed è importante sottolinearlo. Il loro ruolo non è quello di una banca o di un mediatore creditizio, quindi si tratta a tutti gli effetti di un prestito tra privati. È comunque possibile impostare dei parametri opzionali per far sì che il match tra domanda e offerta sia gestito in maniera automatica dal sistema.

Tramite i suddetti parametri si possono stabilire criteri sul prestito del tutto personalizzabili; ad esempio si può scegliere il tasso di interesse, che varia di solito tra il 10% e il 40%, o la quantità massima di BTC da prestare ad ogni peer.

Bitbond: prestiti ed investimenti senza frontiere

BitBond è un servizio online che consente di ottenere un prestito pensato e finalizzato alle imprese che vogliono vendere su eBay.

Il funzionamento di Bitbond è semplice: chi ha Bitcoin e cerca un modo di farli fruttare, può decidere di concederli in prestito tramite la piattaforma.

I vantaggi per i prestatori sono decisamente interessanti:

Le prime opinioni e recensioni che abbiamo letto in internet sono positive; Bitcoin è stato recensito da Bitcoin Magazine, la tedesca Telebörse e da Fintech Ranking.

Iscriviti a BitBond »

Fare margin trading con i siti di exchange

Un altro modo per chiedere e dare Bitcoin è quello che sfrutta la funzionalità di margin trading, disponibile sui diversi siti exchange. Si tratta, per semplificare, di un meccanismo indispensabile per utilizzare la leva finanziaria. Un trader che decide di usare la leva investendo più token di quelli che effettivamente ha necessità di qualcuno che sia disposto a prestarglieli. Se alla base c’è una buona strategia, i BTC si moltiplicheranno e si riuscirà sia a guadagnare che ad ottemperare il debito con il creditore.

Ultimo aggiornamento:

Autore: Gino Topini. Grande appassionato di criptovalute, ho partecipato come relatore al China Forex Expo 2017 e sono stato protagonista di un podcast sul sito canadese Desire To Trade. LinkedIn
Bitcoin Bitcoin
Prezzo Bitcoin in tempo reale
ICO: Initial Coin Offering
Come guadagnare Bitcoin
I Bitcoin nella vita quotidiana